Follow by Email

SCRIVERE- corso di scrittura-





Corso di scrittura

                 Scrivere     -primo livello-


Lettera aperta agli interessati


Scrivere è intuizione, osservazione, percezione, sensazione. Scrivere è chiarezza, sobrietà, armonia,  musica. Scrivere è guardare il mondo con distacco senza zittire la passione, senza che l'interesse immediato prevalga sulla visione dei valori. Il distacco dello scrivere è pulizia morale, è far corrispondere le proprie pulsioni ad un ideale, più ideali.
Scrivere porta lontano. Lontano da tutto e da tutti, dagli affetti, persino. Quando una storia urge in noi per il desiderio d'essere scritta, quando urla la sua richiesta di venire alla luce, chi scrive si fa strumento al pari del foglio bianco, della penna, è allora che lui, il libro che sarà, con le pagine che verranno, diventa "lui". Non più cosa, non più oggetto ancora inesistente, ma "lui". E non puoi parlare di "lui", non puoi permettere che la minima altrui intrusione, il minimo altrui parere si intrometta tra voi due, "lui" e te, perché questo potrebbe intaccarlo, deviarne il corso, persino distruggerlo, annullarlo, e tu senti di doverlo proteggere perché si è affidato a te, ha scelto te per rendersi visibile al mondo. E' come il primo amore, ogni storia da scrivere, ogni libro è il primo amore, fragile e forte, nascosto e manifesto. Per questo la scrittura rende selvatici nel tempo della stesura, perché protegge lo scritto. Scrivere è solitudine. Anche. 
Scrivere è libertà, anche, una incomparabile libertà che può librarsi oltre ogni dimensione che sia spazio o tempo, o sia l'infinito.
Ma, venendo al Corso "Scrivere", non prometto che esso possa far di voi degli scrittori, questo non sta a me né a voi, sta al talento, alla sua presenza , più, meno, ma prometto che entrerete in confidenza sottile con lo scrivere, le parti del discorso, vi renderete conto che il loro uso non è solo strutturale, benché importante sia e ad ampio raggio, ma significante. Vi prometto che entrerete in comunione con il senso nascosto della scrittura, della struttura, i suoi perché, l'azione sull'anima che spesso dall'anima parte. Allora potrà accadere di scoprire lo scrittore che è in voi, qualora ci sia. In tal caso sarebbe la consapevolezza di questa presenza a fare da guida perché lo stile si formi, si armonizzi ai contenuti, i contenuti alla sobrietà e così via. L'armonia dello scritto, la sua musica prenderebbero a comporsi da sé.
Ma qualora questo non fosse, qualora il talento non fosse presente, la comunione con lo scrivere, il suo senso sottile, avrebbe comunque un'azione corroborante, gratificante, armonizzante, in tal caso le più semplici espressioni scritte acquisirebbero un valore diverso, un diverso sapore, sapore sorto dalla capacità di osservazione che si è raffinata portandosi oltre l'apparenza delle cose del mondo. Incontro al mondo con obiettività e consapevolezza.
Saper comporre uno scritto, anche fosse un biglietto di auguri, consapevoli dell'azione sull'animo umano che scaturisce dalla scelta dei termini, dalle nascoste funzioni delle parti del discorso, della punteggiatura, del ritmo, fa sì che si giunga all'altro come vogliamo sia. Scrivere è quindi saper comunicare, comprendere, accogliere, conoscere e, innanzi tutto, conoscersi.
Sì, scrivere è libertà. Un'incomparabile libertà.
M.G.
                                   
                                                           ************************





Calendario, ivi compreso luogo d'incontro, anno 2016/ 2017 in preparazione e organizzazione. Tutto sarà comunicato in questa ed altri sedi al più presto. 

 per ulteriori informazioni e/o richieste:

e-mail                sar.occiriente@gmail.com 

tl.                       39+ 349 342 341 8
                                                          
                                               

Avvertenza

Il Corso "Scrivere" prevede 3 livelli, il 1° è di Base, 2° e 3°  si effettuano su richiesta.


Nessun commento:

Posta un commento