Follow by Email

sabato 21 maggio 2011

moleskine 2001: pagina da taccuino

"...tutto in antico è passato da est ad ovest. Dai codici legislativi agli impulsi letterari, scientifici, filosofici, artistici, architettonici. Molto in embrione, molto grandemente sviluppato. Successivamente all'oriente, in occidente sono sorti imperi e stati. I due mondi si incontravano.
Il germe del pensiero che ha permesso e permette all'occidente la Modernità è venuto dall'oriente, dai suoi uomini, dalle loro conoscenze, dalla loro sapienza. Questo c'è dietro la nostra Medicina, Astronomia, Ingegneria etc. dietro le nostre scienze, anche le nostre fiabe. Questo ha partorito in antico il germe della nostra Modernità, la nascita della nostra Civiltà. Quella europea ancor più. Ma l'occidente tutto, nella sua folle corsa ha eluso il vero senso di Civiltà e di Modernità, ciò ch'era scritto dovesse coincidere con Evoluzione. Civiltà, Modernità sono monche e monche producono i loro effetti malati, che, malati procurano malate reazioni. Altro da quel che sarebbe stato se quei popoli non fossero stati infettati dal nostro  ostentato, arrogante vissuto occidentale. Vissuto esportato in ogni forma e foggia, traffici inclusi. Dalla droga agli organi, alle deviazioni sessuali, alle sperimentazioni di armi chimiche d'ogni genere, di cui si accuseranno altri, dai farmaci anch'essi d'ogni genere somministrati  a bambini in maniera speciale...." E tornano i bambini nelle nostre pagine. Ancora e ancora. Ma   è aiuto umanitario. ".. terre e popoli fatti cavie per aiuti umanitari per civilizzazione, modernizzazione , democratizzazione. Poi le guerre. Sfacciate bugiarde lontane e non dichiarate. Ora. Saranno sotto i nostri occhi. Poi. Tutte, tutte progettate, procurate, attuate in modi diversi e simili a nostro uso e consumo. Al momento opportuno. Fare tabula rasa, sarà la parola d'ordine, il come non interesserà nessuno. Tabula rasa da abbandonare, colonizzare, schiavizzare o far finta di  ricostruire purché sia secondo noi stessi, i nostri schemi, la nostra ipocrita, menzognera Civiltà...fino al canto del cigno che sarà inevitabile frutto."
Sì, è una pagina di taccuino questa, una pagina segnata nero su bianco in seguito ai primi bombardamenti sull'Afghanistan nell'ottobre del 2001.
Aut quam tum vates Cassandra moveret? 
Marika Guerrini

Nessun commento:

Posta un commento